Autorizzazione all'uso dei cookie

Liceo Classico Lingue e Civiltà Antiche

Liceo classico tradizionale

Atene, il Partenone

 

 

   Il Liceo Classico “Giovanni Meli” fornisce,
   attraverso lo studio delle Lingue e Civiltà antiche:

 

 

 

 

1.     Metodi, strumenti e strategie per esaminare ed interpretare attraverso le nostre radici culturali la contemporaneità, nonché interagire con essa;

2.     Conoscenze, competenze ed abilità di estrema qualità spendibili in tutti i settori di formazione universitaria e/o professionale nell'area: logico-linguistica, storico-umanistica, scientifica,  matematico-tecnologica.

 

OBIETTIVI FORMATIVI E DIDATTICI DEL LICEO CLASSICO

Attraverso un sincero spirito di condivisione tra dirigenza, insegnanti e allievi, attenzione ai bisogni, trasparenza e democrazia nelle relazioni, la nostra finalità precipua è quella di fornire un bagaglio culturale di livello elevato, unitamente agli strumenti cognitivi, alle competenze e alle capacità organizzative che permettano di dominare situazioni complesse negli ambiti specifici di tutte le discipline universitarie, attraverso un lavoro che richiede un forte impegno personale e disponibilità alla collaborazione.

In particolare, gli obiettivi generali sono i seguenti:

·         fornire informazioni idonee ad arricchire il patrimonio culturale

·         favorire un corretto uso della terminologia specifica di ogni disciplina

·         fare acquisire un metodo di studio che consenta di mettere a fuoco i nuclei tematici fondanti di ogni disciplina

·         sviluppare la capacità di collegare le conoscenze disciplinari e di applicarle in maniera pluri-interdisciplinare

·         accrescere il livello cognitivo, sviluppando le capacità logiche e  critiche

·         stimolare l’attitudine a una ricerca autonoma che conduca l’allievo a porsi domande e dare risposte corrette e coerenti con le questioni di cui si occupa

·         insegnare a considerare in modo critico ed autonomo informazioni e affermazioni, al fine di maturare convinzioni fondate e decisioni consapevoli

·         favorire e coltivare la competenza comunicativa orale e scritta

·         mantenere un clima sereno di collaborazione tra docenti e studenti, nel rispetto dei ruoli specifici, e favorire anche la collaborazione tra gli studenti stessi senza pregiudizi e intolleranze

·         educare alla cittadinanza consapevole

·         recepire i bisogni formativi del territorio e proporre attività finalizzate ad implementarle.

Gli obiettivi specifici delle singole discipline vengono definiti dai singoli Dipartimenti e inseriti nella progettazione annuale di ogni docente.

Tutte le componenti della scuola si impegnano a individuare, a inizio d’anno ed in itinere, percorsi sempre più efficaci per il raggiungimento degli obiettivi suddetti.

Il Liceo Classico “Giovanni Meli” è attento e segue con le opportune strategie gli studenti che hanno particolari problemi di salute o Disturbi Specifici dell'Apprendimento.

Per ogni anno, inoltre, sono previste attività di educazione alla salute e agli stili di vita.

 

STORIA DEL LICEO “GIOVANNI MELI”, TRADIZIONE E INNOVAZIONE NELLA QUALITA'

Il Liceo Classico Internazionale Statale “Giovanni Meli” di Palermo nacque nel lontano 1887, come ginnasio, filiazione del Vittorio Emanuele, con il nome di Regio Ginnasio, a seguito del R.D. 23 Giugno n°4873. Su precisa proposta del Collegio dei docenti del 23 Settembre 1888, venne intitolato al celebre poeta Giovanni Meli, con R.D. del 31 Maggio 1895 n°6895.  All’inizio del secolo (1904) il Regio Ginnasio “G. Meli” fu trasferito dall’antica sede (atrio dell’ex Collegio Massimo) all’edificio della Sala delle Scuole Pie, in un’ala dei locali del Collegio San Rocco, che il Comune di Palermo aveva preso in affitto dall’amministrazione dello stesso collegio. Dopo un inizio piuttosto tormentato, il nuovo ginnasio cominciò ad acquisire un ruolo di tutto rispetto nell’ambito dell’istruzione pubblica della città, tanto che con lettera del 4-Maggio 1889, il Ministro della Pubblica Istruzione lo scelse con cinque dei più prestigiosi licei ginnasi della penisola, per rappresentare le scuole medie classiche italiane all’Esposizione Universale di Parigi del 1900. Solo più tardi, con R.D. del 3 Ottobre 1929 n°830, il Ginnasio “Giovanni Meli” ottenne l’istituzione del triennio liceale e divenne così, in ordine di tempo, il quarto liceo ginnasio di Palermo.

In tempi a noi più vicini il Liceo “Giovanni Meli” ha affrontato e superato diverse difficoltà. I suoi numerosi spostamenti hanno avuto termine poco più di 20 anni fa, con l'insediamento nella sua attuale sede dalla struttura avveniristica in via Aldisio, n° 2. L’identità che esso ha assunto nel tempo e sul territorio ne fa un centro di mediazione e di integrazione fra la cultura delle “Humanae Litterae” e le istanze di un mondo, che muta incessantemente. Sviluppando il suo progetto, si è sempre più posto come comunità educante, cercando di ottemperare ai suoi doveri istituzionali e di agire nel contempo nei confronti del territorio attraverso numerose e pregevoli iniziative formative. Nel contempo, negli anni è stata data agli alunni la possibilità di accostarsi al contesto europeo e di sentirsi cittadini della UE, apprendendone le leggi aggreganti e costituzionali e di conoscere la cultura mediterranea ed europea (arabo, neogreco, inglese, spagnolo...) ed asiatica (cinese) con la realizzazione di opportuni corsi di lingua e cultura.

Né deve essere trascurata l'importanza assunta negli anni dal Coro della scuola, nato alla fine degli anni '90 e che ha dato dimostrazione di maestria e versatilità nel campo musicale nei concerti tenuti a Palermo e nelle competizioni a livello nazionale, grazie alla bravura degli studenti coinvolti e alla competenza dei direttori musicali.

Dalla sua fondazione sono stati tanti gli ex alunni che hanno onorato con la loro cultura e/o azione il "loro liceo” ma sopra tutti vi è un Uomo che, percorrendo il cammino della conoscenza e del dovere, è diventato eroe e simbolo di valori positivi del nostro tempo: Paolo Borsellino, assassinato dalla mafia con la sua scorta il 19 luglio 1992.

 

Valid XHTML + RDFa

CSS Valido!

Sito realizzato da Giuseppe Castelli  su modello di Nadia Caprotti distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici,
nell'ambito del Progetto"Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. , Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.

Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons. 

CMS Drupal ver.7.54 del 01/02/2017 agg.18/04/2017